Pentole in Pietra: prezzi e migliori offerte

Le pentole e le  padelle in pietra sono delle attrezzature per cucinare che consentono una cottura prolungata, uniforme e salutare mantenendo i cibi gradevoli al palato, alla vista e all’olfatto e incontaminati dalle bruciature, dai materiali che le costituiscono e dalle sostanze nocive che possono svilupparsi ed essere rilasciate per le alte temperature e le graffiature. A tal proposito, possiamo ricordare le pentole in pietra ollare, che sono assai resistenti al calore elevato e al fuoco diretto e presentano ottime proprietà antiaderenti e di tenuta costante del livello di energia termica preimpostato, ed anche le padelle di pietra lavica che si dimostrano particolarmente adatte alla cottura lenta, ossia a bassa temperatura protratta anche per diverse ore su fiamma minima o nel forno.
In entrambi i casi si tratta di materiali di origine vulcanica con cui possono essere realizzate anche delle bistecchiere con valide qualità antiattaccatura e in grado di trattenere a lungo il calore e cuocere in maniera omogenea la carne da grigliare cui non è necessario aggiungere dei grassi. Il tutto conservando le caratteristiche organolettiche degli alimenti e senza produrre e diffondere fumi insalubri nell’aria. In merito a tali attrezzi da cucina, nei prossimi paragrafi approfondiamo il discorso sulle pentole in pietra così da permetterti di fare degli acquisti più consapevoli e convenienti che mai.

Quali vantaggi offrono le pentole in pietra agli appassionati di cucina come te?

Nel mondo degli attrezzi per cucinare dedicati a chi ama stare ai fornelli come te per conquistare i palati e i cuori dei commensali per diletto o per lavoro non possiamo di certo trascurare le pentole in pietra che consentono di creare dei piatti gustosi, ben cotti e salutari senza che si attacchino sul fondo dei recipienti. Infatti, le proprietà antiaderenti delle padelle di pietra impediscono che gli alimenti finiscano per bruciarsi in alcuni punti e risultare più crudi in altri. Oltre all’efficace qualità di antiaderenza, fra gli altri vantaggi le pentole in pietra assicurano una cottura prolungata ed omogenea sia per i cibi vegetali sia per gli alimenti animali e una lunga durata negli anni grazie alla resistenza e alla qualità dei materiali costituenti la struttura e il rivestimento. Inoltre, le padelle in pietra non richiedono l’aggiunta di grassi nelle vivande da cuocere quindi permettono di cucinare light così da soddisfare sia chi è a dieta ipocalorica sia chi ha problemi di salute, e non contengono sostanze tossiche come il PFOA, vale a dire l’acido sintetico per fluoroottanoico.
Con gli stessi scopi delle pentole in pietra si possono usare anche le pentole di terracotta o le padelle di ceramica la cui composizione è a base di argilla. L’importante è che le attrezzature da cucina prescelte siano fatte di materiali innocui per la salute, possibilmente naturali, ed efficaci per cucinare al meglio che si può e in piena sicurezza, ad esempio, i ragù, gli stufati e gli arrosti di carne con ortaggi. Fra le altre informazioni da sapere per un acquisto ottimale, le pentole in pietra proposte sul mercato si puliscono facilmente e vanno bene per una moltitudine di alimenti. Inoltre, le padelle di pietra in commercio si differenziano sia per la qualità, le dimensioni, la forma, il peso e il prezzo sia per l’idoneità o l’inadeguatezza a preparare un certo tipo di ricetta culinaria, i materiali, il produttore, il colore e il design.

Prices pulled from the Amazon Product Advertising API on:


Per quali tipi di pietanze sono più indicate le pentole in pietra?

Fra le vivande realizzabili con le pentole di pietra possiamo porre l’accento sulle preparazioni culinarie che richiedono una cottura più o meno lunga a temperatura bassa in modo che il risultato sia omogeneo senza alcuni punti bruciati e altre parti crude. Quindi, parliamo di sughi come il ragù, di stufati come lo stracotto, di minestroni con verdure e legumi e di arrosti di carne con patate. Inoltre, le pentole in pietra vanno bene anche per cucinare alla griglia le bistecche, la carne in genere e le fette di ortaggi così da ultimarne la cottura senza lo sviluppo di esalazioni e sostanze nocive per la salute. A tal fine, in commercio esistono piastre e bistecchiere realizzate con pietre naturali e persino pirofile per pizza per una cottura perfetta dei prodotti lievitati senza rigonfiamenti anomali.

Come sono realizzate le migliori pentole in pietra?

Le pentole di pietra più affidabili vengono realizzate con dei materiali di costruzione e di rivestimento interno di origine naturale, ad esempio, le rocce di derivazione vulcanica, mescolati a dell’alluminio, inoltre, non vengono verniciate e smaltate durante le varie fasi produttive. Fra i materiali più diffusi per creare le padelle di pietra troviamo la pietra lavica, che rilascia e disperde con lentezza l’energia termica accumulata favorendo una cottura lenta e salubre dei cibi, e la pietra ollare, che si dimostra resistente alle fiamme e al deterioramento per l’esposizione alle alte temperature, antiaderente e idonea alla cucina dietetica.

Come si devono riporre e lavare le pentole in pietra?

Le padelle di pietra devono essere trattate con una certa delicatezza per non rovinarle graffiandole o assottigliandole in superficie, pertanto, dovresti pulirle con dei prodotti poco aggressivi come le spugnette senza parte corrosiva, il cotone idrofilo, il bicarbonato di sodio, la cera d’api, l’olio di vasellina e l’aceto alimentare. In particolare, prima di detergere le pentole in pietra dopo l’uso è opportuno lasciarle raffreddare a temperatura ambientale. Poi è possibile passare al lavaggio con acqua e sapone liquido neutro magari dopo aver lasciato le pentole in pietra a sgrassarsi con un miscuglio di aceto, bicarbonato e acqua calda. Infine, le padelle di pietra devono essere passate con della paraffina liquida o della cera d’api naturale usando dell’ovatta ai fini protettivi contro l’ossidazione, gli agenti atmosferici e l’opacità prima di riporle nel luogo preposto allo scopo, ad esempio, una credenza portapentole o un organizer per padelle.

Come si fa a scegliere delle padelle in pietra di qualità?

Prima di puntare verso un tipo di padella di pietra anziché un altro devi pensare se ti interessa preparare delle ricette di cucina senza grassi che richiedano una cottura prolungata, a bassa temperatura, sul fornello a fiamma minima o nel forno, e si presentino omogenee in ogni loro punto senza bruciature, grumi o bolle. Per esempio, se ami cucinare i ragù, gli stracotti e gli arrosti le pentole in pietra fanno proprio al caso tuo. Comunque sia, se il punto della questione è la distribuzione uniforme del calore per ottenere una cottura completa e omogenea delle pietanze entro i tempi prefissati, brevi o lunghi che siano, le padelle in pietra ti permettono di cucinare in modo ottimale anche le ricette a base di uova come le omelette, le frittate e le crêpe.In
pratica, dovresti fare una ricerca sul Web in base agli scopi culinari che ti prefiggi, ad esempio, puoi scrivere nell’apposito spazio del motore di ricerca in uso: pentole in pietra per crespelle su Amazon.com, padelle di pietra per cottura a induzione, pentole in pietra per pizza, eccetera. Infine, ti facciamo notare che le pentole di pietra presentano anche degli svantaggi, per esempio, sono pesanti e poco resistenti agli urti e si raffreddano piuttosto lentamente.

Quali sono le più diffuse pentole in pietra sul mercato?

Fra le padelle in materiali naturali più performanti attualmente in circolazione possiamo ricordare le padelle in pietra elencate qui di seguito:

· Pentole di pietra lavica, per una cottura salutare senza sviluppo e rilascio di sostanze insalubri nei cibi nonché di fumi malsani e sgradevoli nell’aria e a contatto con gli stessi.
· Padelle in pietra ollare, che si contraddistinguono per l’elevata capacità di conduzione e accumulo del calore, il mantenimento costante della temperatura preimpostata, l’efficace proprietà di antiaderenza e la notevole resistenza al fuoco diretto e all’energia termica cospicua.

Che cos’è la pietra lavica?

La pietra lavica è una roccia originata dal magma vulcanico che si presenta con un colore grigio scuro e può essere fusa col calore per poi essere di nuovo solidificata raffreddandola a contatto con l’aria.

Che cos’è la pietra ollare?

La pietra ollare (steatite) è un minerale di natura vulcanica la cui comparizione risale ad alcuni miliardi di anni fa in seguito alle notevoli pressioni e alle elevate temperature avvenute sotto la crosta terrestre.

Quanto costano pentole e padelle in pietra?

Sul mercato, i prezzi per le pentole in pietra variano in base a diversi fattori, per esempio, la qualità, il marchio, lo scopo e le dimensioni nonché l’offerta del momento, comunque sia, si parte da cifre inferiori ai 10 euro fino ad arrivare a qualche migliaia di euro.

Quali sono i migliori marchi italiani per la produzione di padelle in pietra?

Fra i produttori più eccellenti di padelle in pietra e soprattutto considerati storici nel Bel Paese possiamo ricordare ad esempio i seguenti brand italiani:

· Accademia Mugnano.
· Alluflon.
· Bialetti.
· Lagostina.
· Moneta (Etnea e Aria Finegres).
· Zanetti.

Ovviamente, sul Web ed in particolare sulle principali piattaforme di e-commerce come Amazon.com puoi trovare innumerevoli pentole in pietra che si diversificano molto per la convenienza economica, le caratteristiche, lo scopo e la qualità: sta a te scoprire la promozione migliore per le tue tasche e le tue esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.